Alfa Beta – Estate con gli autori _ quarto appuntamento, con Veronica Cantarutti | giovedì 23 luglio

veronica cantarutti

 

 

Sarà uno straordinario duo di voci femminili ad animare il quinto e sesto appuntamento della rassegna letteraria Alfa Beta – Estate con gli autori, in programma giovedì 23 luglio e il successivo 30 luglio, sempre alle 18:00, presso il giardino dell’osteria Ciacarade di via S. Francesco 6 a Udine. Saranno di scena infatti le esordienti Veronica Cantarutti e Erika Gallini, giovani scrittrici rispettivamente di Cividale del Friuli e Pozzuolo del Friuli, autrici di due romanzi che hanno ottenuto un grande successo e che inseriscono a pieno titolo le due autrici nella scena letteraria friulana e nazionale.

Giovedì 23 luglio la protagonista sarà Veronica, il cui “Mi manca l’aria per quanto ti amo” (Gaspari editore, Udine) sarà presentato dalla collega Erika. Il romanzo di quest’ultima, “Tutto Panna Chantilly” (Atmosphere libri, Roma), sarà presentato da Veronica il successivo 30 luglio. Un vero e proprio abbraccio tra due giovani scrittrici, che si aiuteranno a vicenda per fare entrare il pubblico nella trama dei rispettivi libri.

MI MANCA L’ARIA PER QUANTO TI AMO
Christina è una ragazza come tante… Una ragazza semplice, sognatrice, con i suoi dubbi e le sue certezze. Come qualunque quattordicenne, anche lei immagina il suo futuro, vorrebbe la sua indipendenza ma, allo stesso tempo, sente la necessità di trovare dei punti fermi attorno a sé, di avere accanto persone che la facciano sentire accettata e amata. “Mi manca l’aria per quanto ti amo” è un romanzo che vuole raccontare, in modo semplice, attraverso gli occhi di una ragazza qualunque che frequenta il primo anno al liceo, il complicato passaggio dell’adolescenza, fatto di emozioni e contraddizioni, ricco di esperienze del tutto nuove e continuo confronto col mondo degli adulti. Un romanzo nel quale ognuno di noi può ritrovare un pezzetto della propria giovinezza.

veronica cantarutti

VERONICA CANTARUTTI è nata a Cividale del Friuli nel 1988. Ha iniziato a scrivere all’età di 15 anni per il piacere di raccontarsi, ma quel gioco ben presto ha iniziato a tormentarla giorno e notte con immagini, sogni e fantasie che voleva a tutti i costi mettere nero su bianco. Una passione che l’ha coinvolta presto e alla quale, ancora oggi, dedica molto tempo. Le tematiche da lei affrontate hanno a che fare principalmente col mondo dei giovani, con la crescita e il ruolo degli adulti, con una particolare attenzione per l’aspetto psicologico ed emotivo. Conseguito il diploma di ragioneria, dedicato del tempo alle lingue e alle letterature straniere, oggi Veronica sta ancora tentando di stabilire quale sia il suo ruolo nel mondo. Si definisce una sognatrice alla continua ricerca della propria anima. “Libertà” è per lei la parola d’ordine e, a tal proposito, insegue senza paura i propri sogni e le sue emozioni.





I commenti sono chiusi.