Associazione Culturale Lacus Timavi; SottoMonfalcone

SottoMonfalcone. Storia, archeologia e paesaggio nel territorio tra il Timavo e l’Isonzo

Il Progetto SottoMonfalcone, finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia a valere sul Bando Regionale per gli incentivi annuali 2019, a favore della Promozione delle Attività culturali – iniziative progettuali riguardanti manifestazioni di divulgazione della cultura umanistica, ha come obiettivo la valorizzazione della ricchezza delle evidenze storiche, archeologiche e paesaggistiche del territorio tra il Timavo e l’Isonzo, con un particolare focus sull’area urbana di Monfalcone.


Come attività principale è prevista la realizzazione di una pubblicazione a carattere didattico e divulgativo sulla storia e sull’archeologia di Monfalcone e dei territori comunali circostanti dall’antichità all’età contemporanea, con un’attenzione particolare alle trasformazioni avvenute nel paesaggio naturale e antropico.
Altre attività riguarderanno la realizzazione di una mostra fotografica itinerante che esporrà una scelta di immagini tra quelle realizzate, corredate da brevi commenti, oltre a open day sugli scavi archeologici e attività didattica nelle scuole.
Il tutto sarà supportato da divulgazione web e da diffusione dei risultati da parte dei Soggetti che concorrono a vario titolo alla realizzazione del Progetto.
Il Club per l'UNESCO di Udine è promotore degli esiti del progetto e collabora fattivamente alla realizzazione degli stessi.
Capofila del progetto: Associazione Lacus Timavi di Monfalcone (elaborazione del progetto in collaborazione con Paola Maggi, Renata Merlatti, Gabriella Petrucci).
Altri Partner di Progetto: Comune di San Canzian d’Isonzo, Comune di Staranzano, IAL FVG, Associazione Obbiettivo Immagine di Gradisca, Lions Club Duino Aurisina, Associazione Galleria Rifugio di Monfalcone, associazione FriuliVenezia GiuliaDA-Trieste.
Patrocini: Università degli Studi di Trieste.
Altre collaborazioni: Soprintendenza per l’archeologia, le belle arti e il paesaggio del Friuli Venezia Giulia; Comune di Monfalcone.

Pagina dedicata alle attività del progetto: https://www.lacustimavi.it/sottomonfalcone/



Serata di Inverno: Convivio verso il Solstizio e il 2017 | giovedì 15 dicembre 2016

Il “Sovereign Order of Saint John of Jerusalem” *World Confederation* Knights

of Cyprus, Rhodes, Malta, St. Petersburg (Delegazione Friuli)

e il Club per l’UNESCO di Udine (Membro della Federazione Italiana Associata alla Federazione Mondiale) saranno onorati della qualificata presenza delle S.V. alla

Serata di Inverno: Convivio verso il Solstizio e il 2017

a coronamento della Giornata Internazionale della Pace 2016 (21.IX)

con i Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme - guidati da S.A.S. il Principe Cesare  Fussone Gran Maestro del Sovrano Ordine - su iniziativa dei Dignitari Ambasceriae: Priore Nazionale N.D. Renata Capria D'Aronco di Udine (Presidente del Club per l’UNESCO di Udine) e Gran Balì, Grand’Ufficiale di Gran Croce N.D. Nada Bercè D’Aronco di Trieste (Esponente del Club per l’UNESCO di Udine).

 

Ospite D’Onore: - Il Vincitore del Premio “Udine Città della Pace 2016” - XVI Edizione

 

 

Giovedì 15 Dicembre 2016 - ore  20.00

Astoria Hotel Italia - Piazza xx Settembre, 24 - Udine

Palazzo Antivari Kechler, storico edificio neoclassico, costruito nel 1833 da Pietro Antivari e

progettato da Giuseppe Jappelli, l’architetto veneziano, che firmò il Caffè Pedrocchi di Padova

CENA CON MUSICA DAL VIVO

Prenotazioni cena: presso Astoria Hotel Italia - 0432.505091

entro Martedì 13 Dicembre 2016 - astoria@hotelastoria.udine.it

 

Nel quadro degli eventi riguardanti:

- Giornata Internazionale della Pace (21.IX)

- Giornata Mondiale della Poesia (21.III) UNESCO

- Giornata Internazionale della Danza (29.IV) promossa dal CID  (Conseil International de la Danse  UNESCO)

- Giornata Internazionale del Jazz (30.IV): risoluzione formulata dal Consiglio Direttivo della Commissione

Italiana per l’UNESCO

- Giornata Mondiale della Musica (21.VI): la Fête de la Musique celebra il Solstizio d’Estate

   [Lista delle Giornate Internazionali d’Azione deliberate dall’ONU (Organizzazione delle Nazioni Unite)]                                                      

 

 

La Giornata Internazionale della Pace 2016 avviene a proseguimento del ricordo del centenario della Grande Guerra, trentadue anni in seguito alla Dichiarazione sul Diritto dei popoli alla Pace sancito dall’Assemblea Generale (con la Risoluzione 39/11 del 12 Novembre 1984) e ventisette anni dopo il lancio, da parte dell’UNESCO, del concetto di “Cultura della Pace”.

 

Info: - Renata Capria D’Aronco – Cell. 330.241160 -  Tel e Fax:  0432.521124

Club per l’UNESCO di Udine, via Solferino, 7 - 33100 Udine -

clubunesco_udine@libero.it - www.udineclubunesco.org

 

Maria Grazia Renier

“Incrocio di Cavalieri”

Acrilico su tela

cm 100X120 con continuazione su paravento a 2 ante


Ficlu Gorizia; club UNESCO Gorizia; club UNESCO Udine

ASSEMBLEA NAZIONALE FICLU, Federazione Italiana Club e Centri UNESCO|Gorizia, 16-19 aprile 2015

ASSEMBLEA NAZIONALE FICLU “FEDERAZIONE ITALIANA CLUB E CENTRI UNESCO

“Nel Centenario della Grande Guerra, riflessioni sul valore della pace”

Seminario di Studi : “L’Isonzo, Patrimonio Mondiale dell’Umanità?” GORIZIA 16 | 19 APRILE 2015

“poiché le guerre hanno origine nello spirito degli uomini, è nello spirito degli uomini che si debbono innalzare le difese della pace”
(cit. preambolo Atto Costitutivo dell’UNESCO, 1945)

 

>>Il PROGRAMMA COMPELTO nell'allegato scaricabile

>> QUI, la scheda di parteciapzione

>> QUI, l'elenco delle strutture alberghiere convenzionate

 

Ficlu Gorizia; club UNESCO Gorizia; club UNESCO Udine


Club UNESCO Udine; Renata Capria d'Aronco

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA | GIORNATA PER I DIRITTI DELLE DONNE E PER LA PACE MONDIALE | Venerdì 6 Marzo 2015 - ore 16.45

Sala  “Florio” di Palazzo Florio  Via Palladio, 8  - Udine

Università degli Studi di Udine

 

Renata Capria D’Aronco

Presidente del Club UNESCO di Udine

Introduzione

 

Andreina Baruffini

Avvocato, Presidente dell'Associazione SeNonOraQuando? Udine, Ideatrice e Coordinatrice del Progetto "La voce del lupo”

L'importanza dell'associazionismo delle donne nel terzo Millennio

 

Rosalba Perini,

SeNonOraQuando? Udinegià Dirigente Scolastica, Consulente Scientifica Pro-getti Cultura

Presentazione dell'attività e dei progetti conclusi o avviati dall'Associazione

se non ora quando

 

Sonia Casari 

Artista

"SAC tiare&scus" - Un Progetto al femminile, dall'idea alla creazione


Podresca

Il ruolo delle famiglie nel futuro che vogliamo Il Centro Studi Podresca partecipa all’evento al Palazzo di vetro

 

Il presidente del Centro Studi Podresca (Prepotto, UD) Silvana Tiani e il direttore scientifico Silvano Brunelli hanno partecipato al Meeting presso la sede delle Nazioni Unite a New York sul tema: “Il ruolo delle famiglie nel futuro che vogliamo.

L’evento promosso dall’IFFD, Federazione Internazionale per lo Sviluppo della Famiglia, si è tenuto il giorno 11 febbraio 2015 con la finalità di rafforzare il ruolo delle famiglie all’interno degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e premiare i progetti che si sono distinti nel 2014 in occasione del XX anniversario dell’Anno Internazionale della Famiglia.

Il Centro Studi Podresca dopo una pluriennale esperienza sul campo e numerosi risultati conseguiti con progetti pilota innovativi, ha portato il suo contributo esprimendo la necessità di focalizzare l’attenzione sulla Qualità dell’Educazione e sullo sviluppo delle abilità personali.

Per realizzare gli  Obiettivi di Sviluppo Sosten

Per realizzare gli  Obiettivi di Sviluppo Sostenibile che verranno programmati nell’agenda post-2015 sarà indispensabile investire nelle persone, nella loro maturità e nelle loro abilità quale fattore decisivo per poter assumere le scelte corrette e ottenere risultati di valore.

La partecipazione del Centro Studi Podresca, con il supporto del Club UNESCO di Udine, è significativa in quanto rappresenta un riconoscimento internazionale per il lavoro svolto e i successi ottenuti, in particolare con il progetto “Costruire Relazioni” (realizzato in Regione Veneto, Friuli Venezia Giulia e in Istria, Croazia) che applica la ricerca “L’arte di educare” e  l’insegnamento delle “Abilità personali” a bambini e ragazzi, in famiglia e a scuola. Il Centro quale scuola di alta formazione propone l’eccellenza nei processi di innovazione sociale - nelle politiche e nei progetti applicati - e sottolinea l’importanza della collaborazione in tutte le dimensioni, dalla famiglia alla società.

 

Per informazioni contattare la segreteria del Centro Studi Podresca da lunedì a venerdì chiamando 0432713319 o scrivendo a info@podresca.it


club UNESCO di Udine

GIORNATA INTERNAZIONALE DELL’AVIAZIONE CIVILE (7.XII)

 

Giovedì 4 Dicembre 2014 ore 16.45
Sala “Pianoforte” di Palazzo Solari
Vicolo Florio, 4/A - Udine
Università degli Studi di Udine

Renata Capria D’Aronco
Presidente del Club UNESCO di Udine
Introduzione

Luca Bertossio
Campione mondiale di Acrobazia in
Aliante
Disegnando il Cielo

Adriano Conti
Presidente del “Comitato Volo Friulano - FVG”. Architetto e Urbanista. Esperto in Portualità Turistica e Navigazione Interna Le attività sportive aeronautiche. Le
diverse specialità degli sports
aeronautici

Roberto Bassi
Specialista di elicotteri nell'Aviazione E.I. Autore del libro "Il cielo di Campoformido"
in due volumi. Studioso di tematiche storiche sull'Aviazione
Storia dell'aeroporto della citta' di
Udine

Maurizio Calderari
Presidente dell’Associazione Culturale “Sicilia - Friuli Venezia Giulia”, Vicario del Club UNESCO di Udine
L’Aviazione Civile


Unesco Udine

GIORNATA MONDIALE DELLA SCIENZA PER LA PACE E LO SVILUPPO (UNESCO) (10.XI)|lunedì 10 novembre

Lunedì 10 Novembre  2014 ore 16.45
Sala  “Pianoforte” di Palazzo Solari
Vicolo Florio, 4/A - Udine
Università degli Studi di Udine

interverranno:

Renata Capria D’Aronco
Presidente del Club UNESCO di Udine
Introduzione

Italo Rasciale,
Medico, Scrittore, Autore del testo "Atto dovuto"
Rifiuto  della   guerra,  cultura   della pace

Dario Giaiotti e Fulvio Stel
Tecnici dell'ARPA (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente) F.V.G. - Impegnati nel Corso di Fisica dell'A- tmosfera - Università degli Studi di Trieste.
L'approccio  scientifico  ai limiti della crescita   e   dello   sviluppo   globale come strumento per la pace

Maria Vittoria Zangrì
Laurea      in      Scienze      Biologiche, Esponente del Club UNESCO di Udine
La protezione della natura nella tutela
della Biodiversità

UNESCO Udine


UNESCO Udine

CONVEGNO Il ruolo del folklore nella salvaguardia dei patrimoni culturali immateriali dell’UNESCO | sabato 30 agosto

PRO LOCO GORIZIA,

in collaborazione con:

Comune di Gorizia, Provincia di Gorizia, Club UNESCO di Gorizia

con il contributo di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Camera di Commercio di Gorizia, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, UNPLI - FVG

con il patrocinio di:
Istituto di Sociologia Internazionale di Gorizia
CIOFF®

presentano il

CONVEGNO:
Il ruolo del folklore nella salvaguardia
dei patrimoni culturali immateriali dell’UNESCO

GORIZIA
Sala del Consiglio Comunale
Piazza Municipio

SABATO 30 AGOSTO 2014 ore 9.30
L’appuntamento  di  Gorizia  propone  quest’anno  un altro tema importante: la salvaguardia dei patrimoni cul- turali immateriali e cioè di quei beni labili, volatili, come li qualificò Alberto Cirese, perché non ripetibili nel loro originale e quindi fragili, perché per essere fruibili devo- no essere rieseguiti o rifatti; ma depositari di un tesoro immenso di emozioni, di eventi, di testimonianze  di indi- scussa importanza antropologica, che tramandano la vita e la cultura dei nostri antenati e sono quindi documenti di vita e di storia.
Si tratta di fiabe, racconti, canti, filastrocche, prover- bi, riti,  usanze,  musiche,  danze  che  costituiscono  quel- l’immenso  patrimonio  di  saperi  e  di  conoscenze  con  i quali si esprime l’identità culturale e sociale di una comu- nità. Proprio  per la loro peculiarità  i beni immateriali sono stati riconosciuti dall’UNESCO di rilevanza univer- sale e inseriti tra quei beni che fanno parte del patrimo- nio dell’umanità.
Compito del folklore è quello di mantenere la tradizio- ne locale, quella della propria terra, delle proprie origi- ni, allargandola a livello planetario. Mantenere la tradi- zione locale vuol dire, oggi, nella continua evoluzione del mondo, mantenere il rapporto con il proprio passato gestendolo nel tempo attuale, con tutte quelle necessarie e inevitabili modifiche che i cambiamenti generazionali apportano. Conservare la tradizione - rimodernizzandola
- è giusto e non potrebbe essere altrimenti ai giorni nostri, ma  deve  sempre  essere  tenuto  presente  che  i beni  che costituiscono  il patrimonio  del nostro passato sono una testimonianza  inestinguibile  e la loro riproposizione  non deve travisare la loro originalità e il loro significato.
Il folklore è un’esperienza di incontro di diversi patrimoni culturali e gli incontri di differenti gruppi folklorici sono un’occasione  di dialogo e di scambio di culture. Questo è il ruolo che essi hanno per salvaguar- dare quei beni immateriali di cui sono depositari. Sarebbe auspicabile  anche un buon apporto della scuola e della didattica per inculcare il senso di responsabilità e consa- pevolezza nei giovani di oggi, facendo conoscere il valore delle proprie origini, istituire campagne di catalogazione per tutto quello che riguarda la narrativa popolare, i pro- verbi, le feste, i riti.
Nel corso del Convegno  ciascun  relatore  porterà la propria esperienza ed i propri consigli per una giusta e consapevole campagna per la salvaguardia dei beni immateriali.
40 CONGRESSO DI TRADIZIONI POPOLARI

 

tutte le informazioni in allegato


Club UNESCO Udine; Renata Capria d'Aronco

Lettera del Comitato ex-mutilatini del Collegio di Buttrio del 22 luglio, durante il conflitto israelo/palestinese

Lettera del Comitato ex-mutilatini del Collegio di Buttrio del 22 luglio, durante il conflitto israelo/palestinese, ai potenti della terra affinché pongano fine al massacro di civile innocenti.

Appello ripreso dal quotidiano Messaggero Veneto di Udine.

 

Immagine2


Club UNESCO Udine; Renata Capria d'Aronco

giornata internazionale della popolazione mondiale (FNUAP) | venerdì 11 luglio

venerdì 11 luglio, ore 17.00

sala 'Pianoforte' di Palazzo Solari, vicolo Florio, 4/A - Udine | Università degli Studi di Udine

 

interverranno all'incontro:

Renata Capria D'Aronco

Presidente del Club UNESCO di Udine | Introduzione

 

Francesca Romana Rossi

Presidente Provinciale della LIDU (Lega Italiana dei Diritti dell'Uomo), Memmro FIDH (Federazione Internazionale dei Diritti dell'Uomo)/ONU - Vicepresidente del Club UNESCO di Udine | Comunicazione

 

Marco Orioles

Sociologo - Università delgi Studi di Udine, Consulente del Club UNESCO di Udine per la Sociologia | Popolazione e statistica: visione di insieme e dettagli

 

Maurizio Calderari

Presidente dell'Associazione Culturale 'Sicilia-Friuli Venezia Giulia', Vicario del CLub UNESCO di Udine | Informazioni sul tema della popolazione

 

 


Club UNESCO Udine; Renata Capria d'Aronco

Campi di volontariato internazionale 'I Care For...2014'

nell'allegato scaricabile, tutte le informazioni