Ricordo di Marialuisa Stringa

club UNESCO Udine

l 15 giugno 2015, da Firenze, è partita per il viaggio definitivo, verso la Luce, la Giustizia e la Pace, Marialuisa Stringa, trent’anni orsono presentatrice, alla Federazione Italiana dei Club e Centri UNESCO (FICLU), del Comitato Promotore del Club UNESCO di Udine, di cui appoggiò con convinzione la nascita, su proposta di Renata Capria D’Aronco.
Docente universitaria e di Scuola Secondaria di Secondo Grado, Presidente del Centro UNESCO di Firenze, era conosciuta e stimata a Firenze, in Italia e nel mondo per le sue encomiabili attività culturali, sempre ispirate alla filosofia dell’UNESCO.

club UNESCO Udine
Il saluto alla dottoressa Stringa ha avuto luogo il 17 giugno, a Firenze, presente il Club UNESCO di Udine.
Nata a Venezia, studentessa anche al Liceo Classico “Jacopo Stellini” di Udine, laureata in Filosofia con una tesi sull’Etica, si è dedicata con abnegazione al mondo delle biblioteche, con particolare attenzione alle pubblicazioni UNESCO, che ha seguito durante il suo lavoro presso la Biblioteca di Documentazione Pedagogica di Firenze.
Nel 1971 aveva fondato il Centro UNESCO di Firenze, divenuto, grazie alla sua regia, anche Biblioteca Associata all’UNESCO. Da allora ha ininterrottamente presieduto lo stesso Centro e nel 1979 ha contribuito a creare la Federazione Italiana Club e Centri UNESCO, in cui ha ricoperto la carica di Segretario Generale e poi di Presidente dal 2001 al marzo 2013, quando è stata acclamata Presidente Emerito dall’Assemblea Nazionale.
Alla guida della FICLU ha contribuito a diffondere nella penisola gli ideali e i programmi di azione dell’UNESCO, favorendo il sorgere di molteplici Club e mantenendo contatti diretti con l’ UNESCO a Parigi e nel Pianeta.
A livello mondiale infatti, in virtù della sua guida, la Federazione Italiana è stata Membro attivo nella costituzione della Federazione Mondiale Club UNESCO (FMACU), nel 1981 e della Federazione Europea Club UNESCO (FEACLU) nel 2001, in cui era Presidente Onorario. Proprio tramite il suo impegno in seno alla FMACU, nella quale è stata Vice Presidente e del cui Consiglio Direttivo era membro dell’Esecutivo, nel 2013 venne organizzato a Firenze e a Lucca l’Executive Board con il Convegno sull’Etica, a seguito del quale è stata adottata la dichiarazione di Firenze sull’Etica Globale.
Proclamata Cavaliere al merito della Repubblica dal Presidente Ciampi e successivamente Ufficiale dal Presidente Napolitano, ha operato pure quale Presidente dell’Associazione Italiana Fulbright.
Valida relatrice in numerosi convegni in Italia e all’estero, ha diffuso mirabilmente, attraverso i suoi interventi, gli ideali dell’UNESCO e i suoi programmi di azione.
Nei tre decenni di vita del Club UNESCO di Udine ha seguito e apprezzato con costante interesse le varie attività: i suoi preziosi suggerimenti hanno consentito al sodalizio di svolgere con responsabilità e coerenza ogni impegno.
Nel 1999 aveva presieduto a Udine, quale Segretario Generale della Federazione e in diade con il Presidente Professor Tullio Tentori, l’Assemblea Nazionale della Federazione Italiana dei Club e Centri UNESCO.
Il 19 Dicembre 2014 ha preso parte – come tutti gli anni precedenti – alla Cerimonia di consegna del Premio “Udine Città della Pace”, XIV edizione, a Palazzo D’Aronco.
Il 18 Dicembre 2015, la quindicesima edizione del Premio sarà a Lei dedicata.
Grazie, Marialuisa!
15 Luglio 2015





I commenti sono chiusi.