Dieta Mediterranea ai Brojli (Aquileia) | mercoledì 31 luglio

Mercoledì 31 luglio, a partire dalle ore 18.00, si terrà presso l’azienda Vini Brojli di Aquileia  (UD) il secondo incontro dedicato alla Dieta Mediterranea del Friuli Venezia Giulia, focalizzato sull’approfondimento dell’identità eno-gastronomica e culturale del territorio della Riviera friulana, area nella quale la dieta mediterranea fa parte del costume, degli usi comuni, ed è insita nel DNA dei Friulani.


Moderatore: Cav. Carlo Morandini, Giornalista e Presidente “La Riviera Friulana Associazione culturale no profit”

INTERVERRANNO

Renata Capria D’Aronco, Presidente del Club per l’Unesco di Udine

Claudio Lucas, Medico internista dietologo
Il cibo della dieta mediterranea è fonte di salute da Ancel Keys ai giorni attuali

Rosinella Celeste, Scrittrice di poesie…
…al peperoncino, spezia della dieta mediterranea

Adriana Ronco Villotta, Storica dell’arte
La dieta mediterranea e l’arte

Franco Clementin, Viticoltore
presenta le carature dei suoi vini

Alviano Scarel, già Sindaco di Aquileia e ricercatore universitario
Dieta mediterranea già nella cucina dell’antica Aquileia: si legge nei mosaici

Gabriele Cragnolini, Agronomo, Presidente di “Italia Nostra” sez. di Udine
Particolarità di terreni e microclimi e i prodotti della Dieta Mediterranea

Produttore locale di olio d’oliva
I benefici dell’olio EVO

Efrem Tassinato, Giornalista enogastronomico e chef; Presidente di Wigwam Clubs Italia APS
I sapori aquileiesi della Dieta Mediterranea: prodotti e piatti di una filiera corta ante litteram

Luca Zerbin, Pasticcere pasticceria Mosaico – Aquileia
Il dolce e la Dieta Mediterranea

 


Degustazione prodotti:

◇Olio EVO,
◇frutta e verdura,
◇ortaggi,
◇salumi,
◇pane,
◇pasta,
◇dolce

◇vini dell’azienda Vini Brojli


Dieta Mediterranea; Dieta Adriatica; Dieta Mediterranea del Friuli Venezia Giulia

Dieta Mediterranea del FVG: successo al primo appuntamento al Caneo di Fossalon

Al ristorante Al Caneo di Alessandro Lovato a Punta Sdobba di Fossalon di Grado si è tenuta la prima di cinque tappe di un seminario intitolato “La dieta mediterranea del Friuli Venezia Giulia”. L'evento è stato promosso dal Club per l'UNESCO di Udine e dall’Università di Udine, con la partecipazione dell’Associazione La Riviera Friulana. Il progetto mira a sensibilizzare sul mantenimento di abitudini alimentari sane, basate su materie prime locali e genuine, equilibrate in termini di nutrienti.
Il seminario è stato moderato dal giornalista Giuseppe Longo e ha visto gli interventi di Carlo Morandini, presidente de La Riviera Friulana, Renata Capria D’Aronco, presidente del Club per l'UNESCO e da Maria Rosaria Peri, dietista dell’Azienda sanitaria-universitaria Friuli Centrale. Lovato, nel corso dell'incontro, ha suggerito di parlare di "dieta adriatica" piuttosto che mediterranea, per meglio riflettere le abitudini locali.


Il maestro di cucina Germano Pontoni ha illustrato, infatti, un menù esemplificativo con i prodotti dell’area: due piatti di Grado
ovvero le “sardele in savor”e il “boreto a la graisana”, due di Marano Lagunare, il “boreto a la maranese” e il “bisato in speo”, e uno di Lignano Sabbiadoro, le seppioline in umido. Immancabile anche la degustazione, secondo i canoni definiti dall’UNESCO, preparata dallo chef Pontoni e dal personale del Caneo: insalatine primaverili con mimosa di uova ed emulsione di olio evo e aceto
di mele, minestra con le verdure degli orti di Fossalon e riso, “saor”, sapori di cefali dorati di Punta Sdobba, e polentabianca alla piastra, infine gelato al fiordilatte e pesche di Fiumicello con i vini di Lovisotto.

Qui sotto, l'articolo comparso su "il Piccolo" a firma di Antonio Boemo.

Dieta Mediterranea; Dieta Adriatica