Roustayan al Malignani:

Roustayan al Malignani:

 “I vostri competitor sono in tutto il mondo:

 imparate le lingue per essere internazionali”

UDINE – <Da “Insieme costruendo” a “Built to build”, ovvero costruito per costruire, abbiamo cambiato il nostro “brand” perché c’era estremo bisogno di andare verso l’internazionalizzazione>: si è espresso così il CEO di Pilosio SPA, Dario Roustayan, nel corso della “lezione” tenuta all’ISIS Malignani di Udine su iniziativa del presidente di Euretica, Alessandro Grassi, e del coordinatore del Comitato Friul Tomorrow 2018, Daniele Damele, che ha intervistato Roustayan davanti a oltre centro studenti presenti anche la preside della scuola, Ester Jannis, e il vice-preside Rodolfo Malacrea, altri docenti e la presidente del Club Unesco di Udine Renata Capria D’Aronco.

“Il Malignani è un’eccellenza friulana – ha proseguito Roustayan – pensate però anche ad andare avanti negli studi perché i vostri “competitor” sono in tutto il mondo, le frontiere non ci sono più e lo studio è alla base del vostro futuro, imparate, pertanto, le lingue, importante per ogni tipo di lavoro, non solo per chi si occupa di commercializzazione, ma anche per chi opera a livello tecnico per poter fare esperienze sempre nuove. Oggi sapere l’inglese è una necessità, indispensabile per il vostro futuro”.

Rispondendo al fuoco di fila di domande riservategli da Damele, Roustayan ha invitato i giovani a seguire la propria passione e predisposizione rimettendosi sempre in gioco: “pensate in grande e al mondo, non a limitati microcosmi locali. Il motore è dentro ognuno di noi, oggi come ieri abbiamo grandi possibilità, e ciò nonostante la crisi, il destino è nelle nostre mani. Nei nostri colloqui in azienda – ha poi precisato – verifichiamo preliminarmente correttezza, etica, affidabilità e dinamicità e voglia di fare. Chi scrive sul curriculum conoscenza di inglese scolastico non ha chances”.

Da ultimo il CEO di Pilosio Spa ha parlato del “Premio Costruire la pace” affermando che “ci aiuta a far conoscere la nostra azienda anche da un punto di vista etico. A Monaco la recente terza edizione è stata un successo, ma l prossimo anno torneremo in azienda perché vogliamo far <respirare> Pilosio a tutti i nostri invitati”.





I commenti sono chiusi.