Aprile 2013 – Il tempo delle Donne – concorso fotografico

Telefono Cellulare

Nel contesto di

≈ Aspettando ≈

Cormònslibri 2013

Giù la maschera: verità e finzione”

l’Associazione Culturale Culturaglobale di Cormòns organizza

il I° concorso fotografico internazionale con telefono cellulare

“Il tempo delle DONNE”,

patrocinato dal Comune di Cormòns e dai Club UNESCO di Gorizia e Udine.

Un concorso fotografico è il secondo appuntamento di “Aspettando Cormònslibri 2013”, una serie di eventi organizzati da Culturaglobale che sono un “assaggio” del Festival che si svolgerà nella prima quindicina di dicembre con il titolo “Giù la maschera: verità e finzione”. Con il patrocinio del Comune di Cormòns e dei Club Unesco di Gorizia e Udine, Culturaglobale organizza il primo concorso di foto fatte tramite cellulare. All’originale concorso che ha come tema “Il tempo delle Donne”, e vuole esaltare il ruolo fondamentale della Donna nella società, nei vari momenti della sua giornata mediante scatti fotografici con cellulare, possono partecipare gratuitamente tutti i cittadini maggiorenni italiani e stranieri con tre immagini originali e non modificate. Le opere possono essere inviate all’indirizzo info@culturaglobale.it fino alle ore 24.00 del 12 maggio. Un’apposita giuria sceglierà le tre immagini vincitrici che verranno premiate con un cesto di prodotti eno-gastronomici tipici di Cormòns, mentre la migliore in assoluto avrà diritto a un soggiorno per un fine settimana per due persone in uno delle splendide strutture del territorio. La cerimonia delle premiazioni è fissata per il 14 giugno nella Sala Civica di Cormòns. Le migliori opere saranno esposte al Museo Civico del Territorio assieme ai dagherrotipi di Rossano Bertolo, alla fotografia analogica di Maurizio Frullani e alla Photomorfosi di Paul David Redfern, formando così un interessante percorso tecnico-artistico della fotografia, fino al 14 di luglio. Per maggiori informazioni www.cormonslibri.it.

 

Si allega regolamento del concorso

 

“In attesa di tempi migliori, in attesa che si capisca che non si può tagliare nel sociale, nell’istruzione, nella cultura, nella sanità, nella ricerca, non solo perché diritto primario del cittadino usufruirne compiutamente e gratuitamente, ma anche perché sono le basi per la crescita, in tutti i sensi, dell’individuo e della società; noi andiamo avanti. Con piccoli passi e poche risorse, ma fatti con la dignità di chi crede in questi elementi fondamentali per una società etica e giusta. D’altronde le idee vanno avanti e ci viene difficile non seguirle. Pertanto, proponiamo in attesa della manifestazione della prima quindicina di dicembre 2013, un piccolo assaggio di Cormònslibri che abbiamo chiamato ‘Aspettando Cormònslibri’. Seguiteci!”

Renzo Furlano

 

“Un paese che demolisce l’istruzione è già governato da quelli che dalla diffusione del sapere hanno solo da perdere.” Italo Calvino





I commenti sono chiusi.